I bambini di Posta Fibreno (Fr) impegnati nella piantumazione durante la Festa dell'albero

A Posta Fibreno un passo contro la crisi climatica insieme ai bambini

«È un bene che l’educazione ambientale cominci dai bambini, perché sono loro già oggi i migliori difensori dell’ambiente. E il mio ringraziamento va in particolare alla Riserva Naturale del Lago di Posta Fibreno che è riuscita a mettere insieme la salvaguardia della natura con un’azione concreta di alto valore simbolico». Ha commentato così Manuel Lecce, Consigliere delegato alla Riserva Naturale, il felice esito della Festa dell’albero: l’iniziativa promossa dal progetto “Ossigeno” che si è svolta lo scorso 21 Novembre nella Scuola dell’infanzia e primaria di Posta Fibreno (Fr).

L’evento ha coinvolto decine di bambini, che hanno recitato poesie e intonato canzoni legate alla tematica ambientale. Tutto alla presenza del monsignor Antonio Lecce e della dirigente scolastica, Matrona De Matteis, che hanno partecipato alla piantumazione.

Un momento della Festa dell'albero a Posta Fibreno (Fr)
Un momento della Festa dell’albero a Posta Fibreno (Fr)

E in effetti i protagonisti della Festa sono stati proprio loro, i bambini, che hanno messo a dimora due alberi, acero minore e rosmarino, nel giardino della scuola e dato libero sfogo alla creatività. L’evento ha avuto poi un seguito la domenica successiva nella nuova sede della Riserva Naturale del Lago di Posta Fibreno, sulle rive dello specchio d’acqua, alla presenza del sindaco Adamo Pantano. Proprio in quest’occasione si è proceduto alla piantumazione di altri alberi e piante.

Gli uffici della Riserva Naturale hanno contribuito a organizzare l’evento, fondamentale è stato anche il corpo docente della scuola che si è mostrato attento nel sensibilizzare gli alunni su questa importante tematica. «Un ringraziamento va agli insegnanti, sempre attenti nel dare agli alunni il massimo delle attenzioni, per aver organizzato al meglio la riuscita della manifestazione» ha sottolineato ancora Manuel Lecce.

Le immagini dell’evento

Le due giornate hanno rappresentato un momento fondamentale del progetto “Ossigeno”, nato nei mesi scorsi proprio con l’obiettivo di contrastare la crisi climatica piantumando 6 milioni di alberi nel Lazio al fine di assorbire 240mila tonnellate di CO2 l’anno. «Il progetto si chiama Ossigeno perché quella è la parola più naturale legata alla vita» sottolinea il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, promotore di un’iniziativa che vede protagonisti scuole, università, centri anziani, riserve, luoghi di cultura e parchi pubblici.

La festa dell'albero a Posta Fibreno (Fr)
I protagonisti della Festa dell’albero a Posta Fibreno (Fr) sono stati soprattutto i bambini

Nel frattempo altre strutture stanno accogliendo gli alberi donati dalla Regione Lazio. Inoltre fra il 2020 e il 2022 saranno stanziati 12 milioni di euro per acquistare altre piante e gestire l’intero progetto.

Visita il sito della Riserva naturale del Lago di Posta Fibreno

Parliamone ;-)