La Campania oltre la Terra dei fuochi. Storie di speranza nel libro di Antonio Di Gennaro

La copertina del volume di Antonio Di Gennaro, Ultime notizie dalla terra

Antonio Di Gennaro, agronomo territoriale, si occupa di pianificazione del territorio e del paesaggio rurale. Ha insegnato nelle Università di Napoli, Salerno e Caserta. Gran parte della sua vita l’ha dedicata a spiegare perché il suolo è importante per il presente e ancora di più per il futuro di tutti noi. Inoltre ha chiarito i motivi per cui è fondamentale trattarlo con cura, smettendo di consumarlo attraverso un’urbanizzazione insensata e senza qualità. Il suo lavoro l’ha portato a scontrarsi con un tema scottante: la “Terra dei fuochi”, di cui si parla almeno dal 2003, anno in cui è uscito il Rapporto sulle Ecomafie curato da Legambiente. Secondo questo rapporto, la Terra dei fuochi è una vasta area della Campania tra le provincie di Caserta e Napoli, dove sono sepolti rifiuti tossici. La presenza di questi rifiuti, che vengono bruciati, interrati e abbandonati qualche volta anche vicino alle abitazioni, ha spinto molti a considerarli come la causa dell’incremento di gravi problemi di salute come i tumori.

Il recente libro di Antonio di Gennaro, “Ultime notizie dalla terra. La Terra dei fuochi: questioni per il Paese intero”, pubblicato da Ediesse nel novembre 2018, è un tentativo di raccontare in una forma nuova l’ex Campania Felix. All’interno, infatti, l’autore raccoglie una serie di articoli che ha scritto tra l’aprile del 2016 e il luglio del 2018 per l’edizione napoletana di “Repubblica” nel tentativo di mostrare la parte più bella di questa regione e anche di spiegare che, in realtà, molti frutti di questa terra non sono per niente “avvelenati” come si crede.

Il pomodoro San Marzano
Il pomodoro San Marzano

Negli articoli possiamo seguire lo scrittore nel suo viaggio alla scoperta delle aziende agricole campane e renderci conto di come lo scandalo della Terra dei fuochi le abbia colpite fortemente ma non distrutte. Basti pensare alle storie delle aziende di prodotti come la mozzarella Stella Bianca di Casal di Principe o il pomodoro San Marzano. Le aziende, però, non sono le uniche vittime di questo fenomeno. Si può, infatti, notare un progressivo abbandono dei piccoli paesi, che faticano a sopravvivere. Una soluzione a tutto ciò consiste nel conoscere il suolo su cui si lavora e proteggerlo, evitando gli incendi, le frane, alluvioni.  Tutti disastri ambientali che, secondo la maggior parte degli imprenditori presenti nel libro, possono essere scongiurati da una buona politica.

In uno degli interventi conclusivi, Antonio di Gennaro, del resto, scrive: «Sarebbe un’occasione formidabile, quella della Terra dei fuochi, per una riflessione sulle politiche ambientali in Italia, e sulla capacità del nostro apparato legislativo e amministrativo di progettarle e implementarle».


Antonio di Gennaro
Ultime notizie dalla Terra. La Terra dei fuochi: questioni per il paese intero
163 pagine, Ediesse, 2018
13 euro

Visita la scheda del libro sul sito di Ediesse

Aurora Campopiano

Ciao a tutti, mi chiamo Aurora e studio filologia moderna all'università di Cassino. Mi piace leggere, scrivere e scoprire sempre cose nuove.

Aurora Campopiano has 11 posts and counting. See all posts by Aurora Campopiano

Aurora Campopiano

Parliamone ;-)