La giovane attivista svedese Greta Thunberg

“La nostra casa è in fiamme”, il disperato grido d’allarme di Greta Thunberg

“La nostra casa è in fiamme” è il titolo un po’ provocatorio del libro pubblicato dall’attivista svedese Greta Thunberg nello scorso aprile. Greta, divenuta ormai molto nota anche in Italia dopo le mobilitazioni giovanili delle ultime settimane, ha soli 16 anni, è affetta dalla sindrome di Asperger e da mutismo selettivo. Nonostante questo, però, si è lanciata in un’impresa titanica per una ragazzina della sua età ma forse proprio per questo di maggior valore: accendere i riflettori su un problema fondamentale per la vita dell’uomo sulla Terra, vale a dire il cambiamento climatico. Un problema su cui, come Greta stessa sottolinea più volte, si parla spesso senza fare nulla. Questo perché i politici, pur ammettendo generalmente l’esistenza della questione, tendono ad illudere le persone, spiegando che in futuro il problema sarà risolto e che le generazioni future non dovranno preoccuparsi dei cambiamenti climatici. In questo modo, però, le persone rimangono “inattive”, non avvertono la pericolosità del problema e finiscono così per distruggere inconsapevolmente il loro avvenire.

Contro questo atteggiamento si batte, dunque, la giovane attivista: «Non voglio la vostra speranza – scrive – Non voglio che siate ottimisti. Voglio che siate in preda al panico. Voglio che proviate la paura che io provo ogni giorno. Voglio che agiate come fareste in un’emergenza. Voglio che agiate come se la nostra casa fosse in fiamme. Perché lo è».

Greta Thunberg al Parlamento Europeo
Greta Thunberg al Parlamento Europeo

Il libro, da poco pubblicato, in realtà, non è stato scritto dall’attivista svedese in prima persona ma con l’aiuto di tutta la sua famiglia. Sulla copertina, infatti, possiamo leggere i nomi della madre, Malena Ernman (famosa cantante lirica), del padre Svante Thunberg e della sorella minore, Beata Ernman. Questo testo, è importante ricordarlo, non è solo un’opera di denuncia. È anche la storia di una famiglia che si è trovata ad affrontare molteplici difficoltà legate ai problemi di salute che le due bambine hanno presentato fin da piccole ma che, nonostante questo, non si è arresa davanti a nulla e ha continuato a combattere.

Greta, la più attenta ai problemi ambientali, è riuscita a trasmettere questa sensibilità agli altri membri della famiglia, che ora la seguono nella sua battaglia. Con questo libro la giovane attivista spera di riuscire a convincere il resto del mondo ad agire, a darsi da fare per difendere l’ambiente e il suo clima: un obiettivo certo non facile ma possibile.

A questo proposito, è da sottolineare che i proventi della vendita del libro andranno a Greenpeace, al Wwf e ad alcune associazioni svedesi che si occupano di animali, ambiente e bambini malati, come ricordato nelle pagine iniziali.


Copertina del libro
Copertina del libro

Greta Thunberg con Svante Thunberg, Beata Ernman e Malena Ernman

La nostra casa è in fiamme. La nostra battaglia contro il cambiamento climatico. 233 pagine, Mondadori, aprile 2019. 16 euro

 

L'autore

Aurora Campopiano
Aurora Campopiano
Ciao a tutti, mi chiamo Aurora e studio filologia moderna all'università di Cassino. Mi piace leggere, scrivere e scoprire sempre cose nuove.

Aurora Campopiano

Ciao a tutti, mi chiamo Aurora e studio filologia moderna all'università di Cassino. Mi piace leggere, scrivere e scoprire sempre cose nuove.

Aurora Campopiano has 13 posts and counting. See all posts by Aurora Campopiano

Aurora Campopiano

Parliamone ;-)