Due cesti di luppolo

Spontaneo e abbondante in zona, il luppolo

Organoletticamente buona per la primavera, poiché cresce spontaneamente nella zona e in quantità abbondanti. Di solito scambiati per asparagi, i geti in particolare aiutano la purificazione attraverso i reni.

Frittata di luppolo selvatico

  • Un mazzo di luppolo selvatico
  • 6 uova
  • 1 cucchiaio di olio
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe qb
  • dado vegetale granulare (a piacere)

Preparazione

Lavate e mondate le cime di luppolo selvatico, se preferite potete tagliare ulteriormente le cime a pezzettoni. Scottateli velocemente in acqua bollente salata. L’acqua si tingerà di nero, è normale Per asciugarli e insaporirli fateli saltare in padella con un filo d’olio, aggiustate di sale. Dopodiché incorporate le uova, che avrete sbattuto con un pizzico di sale e di pepe e un po’ di formaggio grattugiato, come per una frittata classica. Servite ancora calda.

Torna all’articolo principale

 

L'autore

Redazione
Redazione
Cassinogreen nasce su iniziativa di un gruppo di studenti del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale. Rappresenta uno strumento di confronto, informazione e divulgazione sulle tematiche ambientali e giovanili nell’area d’interesse della testata, fin dove arriva lo sguardo da Montecassino e dove ci sospinge il desiderio di ricerca giornalistica e culturale.

Redazione

Cassinogreen nasce su iniziativa di un gruppo di studenti del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale. Rappresenta uno strumento di confronto, informazione e divulgazione sulle tematiche ambientali e giovanili nell’area d’interesse della testata, fin dove arriva lo sguardo da Montecassino e dove ci sospinge il desiderio di ricerca giornalistica e culturale.

Redazione has 26 posts and counting. See all posts by Redazione

Redazione

Parliamone ;-)