Esplosione a Bulgarograsso (Co)

Bulgarograsso, Ecosfera in fiamme

E’ avvenuta intorno alle 14 del 7 febbraio l’esplosione di una cisterna di acetone, all’interno dell’azienda Ecosfera nella tranquilla Bulgarograsso (CO), azienda chimica di smaltimento dei solventi e trattamento di rifiuti speciali. Trentatre operai in servizio hanno rischiato la vita, solo 10 i feriti gravi trasportati d’urgenza negli ospedali di Como con ambulanze ed elicotteri. Seguiti da carabinieri e vigili del fuoco che hanno “domato” le altissime fiamme sovrastanti la fabbrica con 13 mezzi antincendio e 50 uomini, spegnendo le fiamme due ore dopo, intorno alle 16.30.

L’esplosione ha causato paura e terrore fra i dipendenti e i cittadini, subito è stata dichiarata la “maxiemergenza”. Colonne di fumo nero e maleodorante si sono estese fino a chilometri di distanza richiedendo l’evacuazione delle abitazioni vicine. Una ditta, poco lontana, che produce marmi ha subito danneggiamenti al tetto e la rottura di alcune finestre.

Tutto a causa di una reazione anomala durante una classica procedura di smaltimento. La prima esplosione della cisterna di acetone ha innescato l’incendio di un altro serbatoio di acetato di etilene. «Dobbiamo chiarire cosa non abbia funzionato – spiega Linda Barri, titolare della ditta – qui c’è la massima attenzione alla sicurezza».

Immediati gli interventi anche da parte dei tecnici dell’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) che sequestrano l’area. Dopo numerosi rilievi e campionamenti dell’aria hanno accertato che non c’è nessun pericolo di inquinamento. Non sono stati trovati agenti tossici e in serata è arrivato il comunicato:

«Gli accertamenti speditivi effettuati dai tecnici del Dipartimento Arpa di Como nelle prime fasi dell’incendio, scoppiato a seguito dell’esplosione di un silos della ditta Ecosfera di Bulgarograsso (CO), hanno dato esiti negativi. Al momento l’incendio è quasi completamente estinto e proseguono le verifiche sulle modalità di gestione delle acque di spegnimento. Il Gruppo specialistico dell’Agenzia ha installato un campionatore per il monitoraggio degli impatti dell’incendio sulla qualità dell’aria”.

Tranquillizza e rassicura anche il sindaco di Bulgarograsso, Giampaolo Cusini: «A seguito delle rilevazioni da parte dei Tecnici di Arpa Lombardia si comunica che al momento non ci sono sostanze tossiche disperse in atmosfera e non sussistono, al momento, rischi per la popolazione». Ora si indaga per comprendere le ragioni dell’incidente.

L'autore

Marianna Suminier
Marianna Suminier
Nata il 10 maggio 1996 a Pontecorvo (FR). Studentessa di Lettere, curriculum storico-artistico. Parte della mia vita è composta dall'arte, dalla narrazione e dalla poesia. Scrittrice amatoriale di racconti brevi con un interesse crescente per il giornalismo di cronaca.

Marianna Suminier

Nata il 10 maggio 1996 a Pontecorvo (FR). Studentessa di Lettere, curriculum storico-artistico. Parte della mia vita è composta dall'arte, dalla narrazione e dalla poesia. Scrittrice amatoriale di racconti brevi con un interesse crescente per il giornalismo di cronaca.

Marianna Suminier has 0 posts and counting. See all posts by Marianna Suminier

Marianna Suminier

Parliamone ;-)